come guadagnare con una ONLUS, l’avvocato

Uno dei metodi più usati per lucrare da una ONLUS è l’avvocato, una figura professionale che viene proposta a chi ha problemi di natura legale e si rivolge ad uno dei tanti sportelli che si dichiarano GRATIS in vetrina. Solo in vetrina però, è un po’ uno specchietto per allodole perché di gratis ci sono solo i servizi essenziali, poi si viene dirottati verso un avvocato di fiducia (a pagamento) della ONLUS .

In questa maniera si hanno due tipi di guadagno: quello dell’avvocato che percepisce la sua parcella e già qui si va contro le regole della ONLUS di non avere lucro. C’è né poi uno più sommerso, meno evidente a chi guarda questa realtà dal di fuori, la percentuale che di solito questi avvocati riconoscono alle ONLUS per i clienti procacciati in questa maniera, generalmente il 20% della loro parcella se è un avvocato esterno. Altre volte l’avvocato è parte integrante della ONLUS e si rinuncia alla percentuale.

Tutto questo alla faccia dello statuto che recita “ente senza fini di lucro”

http://www.mindomo.com/pricing.htm

Le ONLUS di questo tipo sono un po’ come quelle software house che propongono una versione base, limitata, e poi delle versioni più complete a pagamento.

Questa è una loro tipica locandina:

“Lo Sportello di consulenza legale è un servizio gratuito con la funzione di dare alle famiglie ed agli operatori le necessarie informazioni e precisazioni, per chiarire dubbi e perplessità in materia di ...”

Poi una volta dentro scoprite che gratis è solo la consulenza, se volete l’avvocato lo pagate come in qualsiasi ufficio legale…